Please select your country! -Italiano -IT Opzioni

Opzioni

Please select your country!

{{group.Text}}

{{"ifind_go-back" | translate}}

{{group.Text}}

Considerazioni sulle macchine e sui sistemi di attrezzamento

Soluzioni modulari

Soluzioni modulari
 

Le soluzioni di attrezzamento modulari consentono di costruire un assieme ottimizzato per un'applicazione specifica utilizzando elementi standard. Con un numero di articoli relativamente piccolo si possono realizzare numerose combinazioni e ciò consente di utilizzare, in tutta la fabbrica, sistemi di utensili comuni a prescindere dall'interfaccia macchina.

L'interfaccia di un sistema modulare è un'interfaccia intermedia, situata tra l'interfaccia macchina e uno stelo o inserto. I requisiti dell'interfaccia di una sistema modulare cambiano in base alle applicazioni e alle macchine.

 

Modularità con Coromant Capto®

​L'utilizzo di Coromant Capto® come interfaccia permette di combinare, con grande libertà e in modo flessibile, assiemi per tornitura, fresatura, foratura, barenatura e maschiatura. Ciò consente di avere un assortimento comune di utensili con uno stock relativamente limitato per tutte le interfacce macchina.

​Coromant Capto® può servire a costruire assiemi per:

  • Centri di lavoro - fresatura, foratura, barenatura e maschiatura
  • Macchine multi-task - tornitura, fresatura, foratura, barenatura e maschiatura
  • Torni verticali - tornitura

I sistemi di attrezzamento modulari consentono di creare molte combinazioni di assiemi utensile.

 
 

{{ asset.Title }}

{{ asset.Description }}

 

​Le interfacce mandrino dei centri di lavoro possono essere suddivise in piccole/medie e grandi/molto grandi.

Le interfacce mandrino piccole e medie, selezionate per utensili di diametro più piccolo e lunghezze di sporgenza più corte, permettono di raggiungere elevati numeri di giri al minuto. Per ottenere il risultato migliore e più stabile, utilizzare assiemi quanto più corti possibile, con adattatori preferibilmente integrali.

 

Le interfacce mandrino più grandi rispondono ai requisiti di stabilità delle frese di maggior diametro e degli assiemi di maggiore lunghezza.

Cono ad elevata rastrematura
​(ISO/DIN, MAS-BT,
CAT-V)​​
​BIG-PLUS®
(ISO/DIN, MAS-BT,
CAT-V)​
​HSK-A​​​Coromant
Capto®
​Piccola​​30​​30​40, 50​​​C4, C5​
Media​​40​​​40​63​​C6​
Grande50​​50100​C8, C10​
Molto grande​​60​125, 160C10​

La possibilità di comporre assiemi di ogni lunghezza usando adattatori di estensione e riduzione assicura la massima stabilità e, nel contempo, elimina il bisogno di adattatori speciali. Tutti gli articoli sono disponibili in stock come standard con consegna entro il giorno successivo e ciò contribuisce a mantenere basso il livello delle scorte.

Per tutte le interfacce macchina sono disponibili due tipi di adattatori, per ottimizzare la lunghezza dell'assieme in combinazione con varie lunghezze di adattatori di estensione/riduzione.

  • Lunghezza corta/lunga: Cono ad elevata rastrematura/BIG-PLUS®
  • Sottile/lavorazione pesante: HSK
 

L'assieme con vite centrale può essere facilmente assemblato sulla macchina o nella tool-room con l'uso del blocco di fissaggio.

 

Utilizzare un adattatore a cambio rapido per ridurre sensibilmente il tempo dedicato al setup e al cambio utensile.

 

Soluzioni modulari per applicazioni di tornitura

​Le soluzioni modulari per tornitura, come CoroTurn® SL, offrono grandi vantaggi per due motivi principali: la possibilità di disporre di diverse combinazioni di utensili e la riduzione dei costi.

Combinazioni di utensili: un'ampia gamma di combinazioni di utensili a partire da un numero di adattatori e testine relativamente ridotto. Questo elimina la necessità della maggior parte degli utensili speciali assicurando che, anche per alcune applicazioni speciali, siano sempre disponibili utensili standard.

Riduzione dei costi: gli attacchi a cambio rapido sono più costosi di un utensile a stelo o di una barra di alesatura. Utilizzare soluzioni modulati di tornitura su alcune delle applicazioni a rischio più alto contribuisce, a lungo termine, a mantenere il costo in utensili lo stesso che per gli utensili a stelo.

Sono disponibili soluzioni modulari per applicazioni di tornitura interna ed esterna, troncatura, scanalatura e filettatura.

Con i sistemi di attrezzamento modulare è possibile creare molte combinazioni con un numero ridotto di adattatori e testine.

 
 

Esistono opzioni modulari anche per la lavorazione multi-task, dato il bisogno di ridurre i tempi di cambio utensile e di razionalizzare il numero di posizioni a magazzino usando diverse testine da taglio su un solo adattatore.

 

{{ asset.Title }}

{{ asset.Description }}

 

​Situazioni tipiche in cui le soluzioni modulari rappresentano un vantaggio:

  • Profilatura e scanalatura su componenti di grande diametro. Grazie al disimpegno per le testine di taglio e la lavorazione interna, ogni testina di taglio può essere usata in qualunque configurazione. L'accoppiamento ovale SL70 di CoroTurn SL è una soluzione robusta che offre la rigidità e l'accessibilità necessarie
  •  
  • Applicazioni di tornitura esterna per cui non sono disponibili unità di taglio Coromant Capto®, ad esempio quando è necessario spazio aggiuntivo sulle ram dei torni verticali o quando si utilizzano dispositivi di bloccaggio interni
 

Soluzioni modulari per macchine di dimensioni medio-piccole

Per minimizzare il rischio di vibrazioni, gli assiemi per fresatura e barenatura devono essere abbastanza flessibili da permettere di ottimizzare la lunghezza di riferimento in base al profilo del pezzo da lavorare. Lunghezza di riferimento critica, lunghezza sporgente e spazio/ sporgenza sono i principali aspetti dell'assieme da tenere in considerazione.

Lunghezza di riferimento critica

Quando si supera di oltre 3 volte il diametro di contatto del mandrino, le vibrazioni diventano un problema e le maggiori forze di taglio limitano l'efficienza di taglio del metallo. Un'interfaccia mandrino con contatto flangia (BIG-PLUS® ed HSK) offre livelli superiori di stabilità e produttività. La lunghezza di riferimento è un fattore realmente limitante sulle interfacce di piccole o medie dimensioni per le frese a candela.

 
Lunghezza sporgente

La lunghezza sporgente dal mandrino incide sulla stabilità e favorisce la tendenza alle vibrazioni. 4×D è il limite assoluto per gli utensili a stelo in acciaio. Oltre questo limite, per poter lavorare senza vibrazioni, sono necessari steli in metallo duro integrale o in acciaio ad alta densità.

 
Spazio/sporgenza

​Anche nelle macchine di dimensioni medio-piccole, potrebbe essere interessante utilizzare un assieme utensile più lungo per raggiungere l'area da lavorare. In questo caso, è importante considerare lo spazio per l'assieme nel suo complesso. Utilizzare una fresa sovradimensionata con adattatore diritto (a) o uno stelo sottodimensionato con fresa nominale (b). Per ulteriori dettagli, vedere Lunghe sporgenze - considerazioni

a

b

 

Scoprite Coromant EH, una soluzione modulare per piccoli diametri che offre un'ampia gamma di testine e adattatori.

 

{{ asset.Title }}

{{ asset.Description }}

 

{{getHeaderText()}}

 
Questo sito utilizza cookie di profilazione (propri e di terze parti) per migliorare l’esperienza di navigazione. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, cliccare qui .