-Italiano -IT Opzioni

Not signed-in

My links

Opzioni

Please select your country!

{{group.Text}}

{{"ifind_go-back" | translate}}

{{group.Text}}

Nadine Crauwels parla delle donne in ingegneria

Innovazione 2018-06-28 Åsa Backman Samuel Unéus

Nel settore dell'ingegneria, le donne sono ancora poche e anche meno a livello dirigenziale. Cosa possiamo fare per equilibrare la situazione e permettere alle donne di arrivare anche ai massimi livelli? Nadine Crauwels è la prima presidente donna di Sandvik Coromant e la sua è una storia di coraggio e perseveranza.

Come si è avvicinata all'ingegneria?
Sono una persona naturalmente curiosa e voglio capire come funzionano le cose e perché. Immagino che si possa dire che avevo l'ingegneria nel sangue - mio padre era un insegnante di matematica e il mio fratello più grande ha studiato ingegneria. È qualcosa a cui mi sono appassionata fin da giovanissima.

Secondo lei, perché il numero di donne ingegnere è così basso?
Per generalizzare, penso che le donne guardano spesso a una prospettiva più ampia e sono più sensibili alla finalità sociale dell'azienda o del lavoro. Se chiedete a un uomo di progettare un'auto più veloce, egli si metterà subito al lavoro senza farsi domande. Io chiederei "Perché hai bisogno di un'auto più veloce?" L'ingegneria deve avere un senso e certamente ne ha ma dobbiamo iniziare a comunicare in modo più intelligente le opportunità che offre. Gli anni all'università sono stati un po' troppo accademici per i miei gusti, mentre gli anni successivi sono stati davvero stimolanti, con tanta pratica e tanto lavoro in diverse aziende. È stato allora che l'ingegneria, per me, ha cominciato ad avere senso.

Come è possibile avvicinare un maggior numero donne a questo settore?
Oggi si parla tanto di diversità e inclusione ma l'industria può fare certamente molto di più per favorire l'inserimento di donne ingegnere. Dobbiamo accettare e valorizzare le differenze tra uomini e donne. Modi di pensare e prospettive differenti sono il segreto del successo. È anche necessario coinvolgere gli studenti in età più giovane perché spesso prendono una determinata direzione già a 14-15 anni. Tocca a noi supportarli con un approccio aperto che mostri loro tutte le possibilità senza alzare barriere. Così facendo, possiamo aiutarli a diventare consapevoli dei risultati che possono essere raggiunti.

Cosa sta facendo Sandvik Coromant per aumentare il numero di donne?
Cerchiamo di passare dalle parole ai fatti, formando team diversificati a tutti i livelli dell'azienda. Quando, ad esempio, si esaminano i candidati per una determinata posizione e le donne in lista sono poche, si può pensare che non ci siano donne con le giuste competenze oppure ci si può chiedere perché le donne competenti non si sono candidate. Oggi, noi ci facciamo questa domanda. E la risposta è spesso semplice perché, per attrarre le donne, può essere sufficiente formulare l'annuncio in modo diverso.

Cosa pensa che significhi, da un punto di vista simbolico, che Sandvik Coromant abbia un presidente donna?
Nell'ambito del mio attuale lavoro, incontro tante donne che dicono di sentirsi incoraggiate dal fatto di avere un presidente donna. Se posso farlo io, possono farlo anche loro! E questo mi rende felice. Penso anche che dimostri che Sandvik Coromant fa seguire alle parole i fatti.

Qual è il suo consiglio alle giovani donne interessate a una carriera tecnica?
Inseguite i vostri sogni e non preoccupatevi di ciò che potrebbero dire gli altri delle vostre scelte. Per quanto mi riguarda, ho sempre esplorato tutte le possibilità senza esitare troppo. Non si può mai sapere come va a finire ma le opportunità sono tante. Basta uscire dalla propria comfort zone e provarci.

In che modo le donne possono contribuire a colmare il gap di competenze nel settore?
È vero, nel nostro settore esiste un gap di competenze soprattutto in materia di digitalizzazione e automazione, due campi decisamente nuovi rispetto a quelli a cui siamo abituati. Aumenta la complessità e noi, per rimanere davanti alla concorrenza, cerchiamo costantemente di allargare i nostri orizzonti. Le donne, in linea generale, pensano in modo leggermente differente e possono aprire un varco ad altre prospettive e altri valori. È per questo che i team misti sono un vantaggio. La digitalizzazione può rivelarsi particolarmente interessante per le donne ingegnere perché richiede nuove competenze, offre più flessibilità e apre la strada a nuove opportunità. Nel ventunesimo secolo, la parità di genere e l'emancipazione di genere sono più importanti che mai e le carriere nell'industria digitale sono un'importante realtà attraverso cui le donne possono entrare in settori tradizionalmente dominati dai maschi.

In che modo gli uomini possono favorire l'inclusione delle donne nel settore?
Effettivamente, la diversità all'interno di uno stesso team è abbastanza difficile. È più facile quando tutti si somigliano, pensano e agiscono in modo simile. Il problema è che, per progredire veramente, abbiamo bisogno della diversità. Dobbiamo esaltare il potere della differenza e lasciare spazio ad altri possibili punti di vista. È così che i risultati arrivano. Questo vale sia per le donne che per gli uomini ma sono le donne ad essere ancora una stranezza nel mondo industriale. Quando ero l'unica donna alle vendite, ad esempio, i miei colleghi maschi si facevano spesso problemi a chiedermi di unirmi a loro dopo il lavoro, perché non sapevano come avrei reagito. E invece abbiamo bisogno di aprirci, chiedere e interagire. Anche le donne possono favorire questo processo – non adottando un comportamento maschile ma riconoscendo le differenze e dicendo chiaramente come la pensano, senza farsi coinvolgere a livello personale. Questo ho imparato nel corso della mia carriera. Dobbiamo semplicemente trovare il modo di lavorare insieme.

 

 

Volare in un cielo più pulito/SiteCollectionImages/stories/Innovation/INN_CleanSky_01.jpghttp://coromantadmin.prod.tibp.sandvik.com/it-it/mww/pages/inn_cleansky.aspx0x010100C568DB52D9D0A14D9B2FDCC96666E9F2007948130EC3DB064584E219954237AF3900FFEB28D1E96F42FE90C43C7046D97B7600244C12A2C617904DBAB04B85DEE9022DVolare in un cielo più pulitoCon l'ultimo prototipo presentato all'Air Show di Parigi nel 2017 – l'elicottero con ali ad alta velocità Racer – Airbus ha fatto capire che il futuro dell'aeronautica potrebbe essere molto diverso dalla realtà a cui siamo abituati. L'elicottero fa parte dell'iniziativa europea Clean Sky, un progetto per lo sviluppo di tecnologie finalizzate a ridurre le emissioni dei mezzi di trasporto aerei. InnovationBelgium
Il dream team delle frese innovative/SiteCollectionImages/stories/Innovation/GRUND INN_Rovereto_01.jpghttp://coromantadmin.prod.tibp.sandvik.com/it-it/mww/pages/inn_roveretoteam.aspx0x010100C568DB52D9D0A14D9B2FDCC96666E9F2007948130EC3DB064584E219954237AF3900FFEB28D1E96F42FE90C43C7046D97B7600244C12A2C617904DBAB04B85DEE9022DIl dream team delle frese innovativeMai lasciare nuove idee inesplorate, mai lasciare insoddisfatto un cliente; ecco la filosofia del centro Product Management e R&D di Rovereto. InnovationItaly
Una città che non esisteva/SiteCollectionImages/stories/Inspiration/INS_Songdo_02.jpghttp://coromantadmin.prod.tibp.sandvik.com/it-it/mww/pages/ins_songdo.aspx0x010100C568DB52D9D0A14D9B2FDCC96666E9F2007948130EC3DB064584E219954237AF3900FFEB28D1E96F42FE90C43C7046D97B7600244C12A2C617904DBAB04B85DEE9022DUna città che non esistevaIn Corea del Sud, una delle smart city più moderne del mondo è una perfetta dimostrazione di connettività e sostenibilità. È possibile applicare le stesse tecnologie al mondo dell'industria manifatturiera? InnovationKorea (South)
Semi come lubrificanti/SiteCollectionImages/stories/Innovation/GRUND INN_Rovereto_16.jpghttp://coromantadmin.prod.tibp.sandvik.com/it-it/mww/pages/inn_vegetableoil.aspx0x010100C568DB52D9D0A14D9B2FDCC96666E9F2007948130EC3DB064584E219954237AF3900FFEB28D1E96F42FE90C43C7046D97B7600244C12A2C617904DBAB04B85DEE9022DSemi come lubrificantiVerdi ed efficienti, gli oli emulsionabili a base vegetale hanno preso il posto degli oli emulsionabili minerali nelle fresatrici CNC del centro R&S di Sandvik Coromant a Rovereto. InnovationItaly

Questo sito utilizza cookie di profilazione (propri e di terze parti) per migliorare l’esperienza di navigazione. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, cliccare qui .